Tour Montalcino e Sant’Antimo - Benedetta Landi

Benedetta Landi
Benedetta Landi
Vai ai contenuti
Montalcino e Sant'Antimo

* * * * *
DATA

01 GEN - 31 DIC
DURATA

3 ORE
COSTO - € 160
MONTALCINO E SANT'ANTIMO
-

In questo tour visiteremo l’Abbazia di Sant’Antimo, uno dei complessi monastici più importanti della Toscana, immersa tra gli alberi di olivo, affascina nel suo apparire solitaria e austera. Proseguiremo per Montalcino che dall’alto dei suoi 564 metri domina la campagna circostante, come fosse una sentinella a protezione dei preziosi vigneti che producono il pregiato Brunello di Montalcino. Avremo modo di esplorare il borgo medievale e assaporarne l’autentica atmosfera.

Gli spostamenti in auto sono da considerarsi con mezzo autonomo; in caso abbiate bisogno di un ulteriore servizio per gli spostamenti non esitate a contattarmi e saprò rispondere alle vostre esigenze.
PROGRAMMA
--------

MONTALCINO
Si colloca nel territorio a nord-ovest del Monte Amiata, alla fine della Val d'Orcia, 45 kilometri a sud di Siena; la zona dove sorge è probabilmente abitata fin dall’epoca etrusca. Nel tardo Medioevo Montalcino era un comune indipendente di grande importanza grazie alla sua posizione sulla Via Francigena, ma col passare del tempo entrò nell'orbita della potente Repubblica di Siena e fu profondamente coinvolto nei conflitti in cui anche Siena era implicata, in particolare in quelli con la città di Firenze, che portarono alla caduta di Siena nel 1555.  In quell’occasione i nobili senesi si rifugiarono a Montalcino per 4 anni, con la speranza di poter un giorno ritornare a Siena e dettero vita alla Repubblica di Siena riparata in Montalcino, ma alla fine anch’essa entrò a far parte del Granducato di Toscana fino all'Unità d'Italia 1861.
Montalcino si trova al centro di una delle più importanti zone vitivinicole del mondo. Il territorio, infatti, è celebrato per la presenza di vigneti di Sangiovese dai quali si ottiene il famoso Brunello di Montalcino DOCG.
La piazza principale di Montalcino è Piazza del Popolo, dove sorge il medioevale Palazzo dei Priori, adornato con gli stemmi araldici dei numerosi podestà che hanno governato la città nel corso dei secoli. Vicino al Palazzo Comunale, si trova una struttura rinascimentale con sei archi a tutto sesto, chiamata La Loggia. La Fortezza è stata costruita nel punto più alto della città alla metà del 1300, ha struttura pentagonale ed è stata progettata da architetti senesi, incorporando alcune strutture preesistenti, tra cui una torre e un'antica basilica.

SAN ANTIMO
L'Abbazia di Sant'Antimo è un complesso monastico benedettino tra i più importanti del romanico toscano ed è situato all'interno del comune di Montalcino (11 km). La Chiesa attuale è stata edificata all’inizio del XII secolo, ma le origini dell’Abbazia sono molto più antiche. Secondo la leggenda, Sant’Antimo risale al IX secolo, all’epoca dell’imperatore Carlo Magno, ritenuto il fondatore della Cappella, detta Carolingia, corrispondente all’attuale sagrestia.
Il Basso Medioevo rappresenta il periodo di maggiore splendore per Sant’Antimo, che diviene uno dei più ricchi e importanti monasteri della regione, dal quale dipendono molte pievi, castelli e poderi. In epoca comunale, però, l’abbazia perde alcuni dei propri possedimenti, tra cui il castello di Montalcino che, per la sua posizione strategica, è uno degli obiettivi delle mire espansionistiche della potente Repubblica di Siena. Già alla fine del 1200 i beni di Sant’Antimo sono ormai decimati e il monastero si trova in uno stato di decadenza che porterà alla soppressione dell’Abbazia. Nel XV secolo Sant’Antimo si trova in uno stato di abbandono: molti edifici del chiostro sono crollati e le pietre vengono reimpiegate nella costruzione del vicino borgo di Castelnuovo dell’Abate. Solo nella seconda metà del XIX secolo la chiesa torna all’aspetto attuale grazie a una lunga campagna di restauri.


INFO / PRENOTA
€ 160

Chiedi informazioni o prenota il tour.
Torna ai contenuti