Tour Siena Classica + Musei - Benedetta Landi

Benedetta Landi
Benedetta Landi
Vai ai contenuti
SIENA CLASSICA + MUSEI
Siena e la sua storia.
* * * * *
SIENA CLASSICA + MUSEI
Siena e la sua storia.
* * * * *
DATA

1 GEN - 31 DIC
DURATA

6 ORE
COSTO - € 290
SIENA CLASSICA + MUSEI
SIENA E LA SUA STORIA


La mattina faremo una piacevole passeggiata alla scoperta del centro storico e delle sue principali attrazioni concludendo in Piazza del Campo con la visita del Palazzo Pubblico. Dopo una pausa per il pranzo, proseguiremo con il tour nel pomeriggio dedicandoci al complesso del Duomo che comprende, oltre alla Chiesa, la Cripta, il Battistero e il Museo dell’OPA. Termineremo con il Santa Maria della Scala, l’antico ospedale costruito per l’accoglienza dei pellegrini.

PROGRAMMA
SIENA CLASSICA + MUSEI


BASILICA DI SAN DOMENICO (SIENA CLASSICA)
Fondata all’inizio del XIII secolo, ha subito molti cambiamenti nel corso del tempo a seguito di numerosi incendi e terremoti. Presenta una struttura a impianto basilicale, a navata unica, con copertura a capriate lignee e altari laterali. Al suo interno si possono individuare interessanti opere d’arte. Da notare la Cappella di Santa Caterina (dove si conserva la testa della Santa), affrescata dal Sodoma nel XVI secolo, e la Cappella delle Volte, che mostra l’unico “ritratto” realizzato quando Caterina era ancora in vita.

PIAZZA SALIMBENI (SIENA CLASSICA)
La piazza è circondata su tre lati da edifici che ospitano la Banca Monte dei Paschi di Siena, una delle più antiche al mondo tutt’oggi in attività, nata come Monte di Pietà nel 1472. La piazza è frutto di un importante intervento di restauro portato avanti alla fine dell’800 che comportò il rifacimento in stile gotico della facciata di Palazzo Salimbeni (al centro) e in stile rinascimentale di quella di Palazzo Spannocchi (a destra). A quest’epoca risale anche la realizzazione della scultura centrale che rappresenta Sallustio Andini, senese illustre del XVIII secolo, al cui lascito si deve il nucleo originario della biblioteca cittadina.

PIAZZA DEL CAMPO (SIENA CLASSICA)
È la piazza principale, caratterizzata dalla particolarissima forma a conchiglia, è considerata una delle più belle in Europa. È circondata da palazzi importanti tra i quali spicca il Palazzo Pubblico, costruito a partire dalla fine del 1200 per accogliere il governo cittadino, ospita ancora oggi gli uffici comunali, il primo piano del palazzo però è visitabile poiché aperto al pubblico come Museo Civico. Al suo interno si possono vedere alcuni tra gli affreschi più importanti del Medioevo come la Maestà e il Guidoriccio di Simone Martini e L’allegoria del Buono e del Cattivo Governo di Ambrogio Lorenzetti.

DUOMO (SIENA CLASSICA)
L’edificio sorge sul colle più alto e colpisce subito per la sua ricchezza materica e decorativa; interamente ricoperta di marmo e decorata da statue, è certamente una delle più importanti chiese medievali in Italia. È sede arcivescovile ed è dedicata alla Vergine Assunta. Anche internamente è assai interessante dal punto di vista artistico e alcuni tra i più talentuosi pittori e scultori hanno lasciato qui le loro opere: Michelangelo ha realizzato l’Altare Piccolomini, Donatello diverse sculture tra cui un San Giovanni Battista in bronzo, il Pinturicchio la decorazione ad affresco della Libreria Piccolomini e non solo, il Bernini e i suoi aiuti la Cappella Chigi. Il pavimento è realizzato a commessi marmorei ed è frutto di un lavoro portato avanti per secoli, dal XIV al XIX secolo, da artisti locali e non.

MUSEO CIVICO (PALAZZO PUBBLICO)
Il Museo Civico ha la sua sede al primo piano del Palazzo Pubblico, edificio costruito in gran parte tra la fine del XIII e la prima metà del XIV secolo, per ospitare il governo dell’antica Repubblica di Siena. Al suo interno si trovano preziosi affreschi: la Maestà e il Guidoriccio da Fogliano di Simone Martini nella Sala del Mappamondo o il Ciclo del Buono e del Cattivo Governo di Ambrogio Lorenzetti nella Sala dei Nove, realizzato con l’intento di fornire un insegnamento politico ai governanti.

COMPLESSO DEL DUOMO  
La visita al complesso monumentale del Duomo di Siena comprende la Cattedrale con la Libreria Piccolomini, il Museo dell’Opera con il panorama dal Facciatone, la Cripta e il Battistero. La visita di questi luoghi permette di godere di opere realizzate da alcuni tra i più importanti artisti del panorama europeo: dalla scultura, con le opere di Nicola e Giovanni Pisano, Donatello, Michelangelo e Bernini, alla pittura, con la celeberrima Maestà di Duccio di Buoninsegna, realizzata per l'altare maggiore della Cattedrale e oggi esposta nel Museo. Capolavoro assoluto rimane il grandioso Pavimento del Duomo a commessi marmorei, unico, straordinario, non solo per la tecnica utilizzata, ma anche per il messaggio delle figurazioni, un invito costante alla Sapienza

SANTA MARIA DELLA SCALA  
L’antico ospedale cittadino del Santa Maria della Scala fu utilizzato sin dal Medioevo per l’accoglienza dei pellegrini che arrivavano a Siena lungo la Via Francigena e  l’assistenza ai bisognosi e agli ammalati, funzione quest’ultima che ha svolto fino alla fine degli anni 90 del secolo scorso. Oggi questo immenso edificio ospita esposizioni temporanee e permanenti, oltre che una serie di straordinarie pitture murali del XV secolo che decorano gli ambienti originali. La Sala del Pellegrinaio mostra al visitatore un ciclo di affreschi con episodi salienti della storia dell’ospedale e delle principali funzioni svolte al suo interno, la Sagrestia Vecchia una collezione di preziosissime reliquie e reliquiari di secoli diversi. Al piano inferiore nell’ex granaio è esposta la Fonte Gaia di Jacopo Della Quercia, la cui copia ottocentesca è visibile al centro della Piazza del Campo. Allo stesso piano s’incontra la suggestiva Cappella di Santa Caterina della Notte, mentre il Museo Archeologico e il Museo della Città si trovano al livello più basso

INFO / PRENOTA
€ 290

Chiedi informazioni o prenota il tour.
Torna ai contenuti